Home / DIDATTICA / PROGRAMMA GIORNO DELLA MEMORIA 2022

 

Nell’ottica di non limitare le celebrazioni del Giorno della memoria alla sola data del 27 gennaio e ai giorni immediatamente precedenti e successivi, dal 17 novembre 2021 la mostra “17 novembre 1938: lo Stato italiano emana le Leggi Razziali”, curata da Franco Debenedetti Teglio e veicolata dall’ISRN, è esposta nel VCO. La prima tappa è stata alla Biblioteca Ceretti di Verbania, dove è stata presentata al pubblico con una conferenza la sera del 17 novembre, per poi passare al Museo Di Dio di Ornavasso, con serata di chiusura il 13 gennaio 2022. Dal 14 al 28 gennaio 2022 la mostra sarà ospitata presso la Casa della Resistenza di Fondotoce, per poi spostarsi a Domodossola.

Diamo di seguito notizia dei diversi appuntamenti organizzati dall’ISRN o a cui l’ISRN collabora per questa edizione del Giorno della Memoria, riservandoci di segnalare successivamente le iniziative non ancora definite nel dettaglio.

 

Domenica 23 gennaio 2022

Partenza Piazza Gramsci Novara – ore 10.00

Arrivo Via Negroni 12 (piazzetta Banca Popolare di Novara) – ore 12.00

RUN FOR MEM

5^ edizione della maratona non competitiva. Percorso alla scoperta dei “luoghi della Memoria”

Possibili due percorsi, entrambi con partenza da Piazza Gramsci alle ore 10, uno da 10 Km e uno da 3 km.

Manifestazione aperta alla partecipazione di atleti professionisti, di appassionati della corsa e di tutta la cittadinanza, finalizzata alla condivisione delle vicende che riguardano la Memoria collettiva della città di Novara e del suo territorio, che nel 1938 (data di emanazione delle leggi razziste) comprendeva anche l’attuale V.C.O e i suoi confini con la Svizzera, luoghi di rifugio degli ebrei biellesi e valsesiani. Un percorso in onore di chi è sopravvissuto e di chi ha resistito.

A cura di UCEI Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Comunità Ebraica di Vercelli Novara Biella V.C.O sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Novara, di ANPI provinciale Novara e dell’ISRN.

Un appuntamento dedicato alla vita e allo sport, con il ricordo della barbarie perpetrata dai nazifascisti nei confronti della minoranza ebraica e di tutte le altre categorie perseguitate, e il monito a non dimenticare, nella speranza di coinvolgere in particolar modo i giovani anche in risposta ai recenti avvenimenti che hanno visto alcune persone cercare di utilizzare in modo distorto la Memoria della Shoah, sfilando per le strade della città con le maglie a strisce come i prigionieri di Auschwitz per protestare contro i vaccini.

Parteciperà il Ciclista della Memoria Giovanni Bloisi. Testimonials Shaul Ladani, Cristiana Capotondi, Enrico Ruggeri, Antonio Rossi, Lara Magoni.

 

Domenica 23 gennaio 2022

Piazza Santa Caterina da Siena 1 – ore 12

Cerimonia di posa PIETRE di INCIAMPO dedicate a JONA AMADIO e GIACOMO DIENA

Le “pietre d’inciampo” (Stolpersteine) sono un’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demnig per depositare, nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee, una memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti.

Si tratta di piccole targhe di ottone della dimensione di un sampietrino (10 x 10 cm.) poste su cubetti della dimensione dei porfidi delle pavimentazioni stradali, che sono poi incastonate nel selciato davanti all’ultima abitazione scelta liberamente dalla vittima.

Ogni targa riporta la dicitura “Qui abitava…”: il nome della vittima, data e luogo di nascita,

data di morte o della scomparsa (se conosciute).

Il 23 gennaio, al termine della Maratona, ci sarà l’installazione di due pietre d’inciampo destinate alla memoria di Giacomo Diena e dello zio Amadio Jona, novaresi deportati ed assassinati nel 1943

A cura di UCEI Unione Comunità Ebraiche Italiane

 

Dal 21 gennaio all’8 febbraio 2022 l’ISRN collabora al ciclo di lezioni di aggiornamento online di Interlinea Come raccontare la shoah oggi https://www.interlinea.com/news–come-raccontare-la-shoah-oggi-849.html

 

24 e 26 gennaio 2022 la sezione didattica ISRN incontra le classi dell’ITAS Bonfantini, sedi di Novara e Romagnano per cinque incontri sui temi “Shoah e fumetto” e “L’Olocausto del lago Maggiore” a cura di Elena Mastretta.

 

26 gennaio 2022 in prima serata (dalle ore 21,15 circa) 

Trasmissione TV RAI-5 – Visioni – SPECIALE SHOAH – sui “BAMBINI NASCOSTI”. Nel corso della trasmissione ci sarà la testimonianza di Franco Debenedetti Teglio, curatore della mostra sulle leggi razziali attualmente a Fondotoce.   

 

27 gennaio 2022 la sezione didattica ISRN incontra le classi dell’IIS Dalla Chiesa di Sesto Calende (VA) per un incontro sul tema “L’Olocausto del lago Maggiore” a cura di Elena Mastretta

 

27 gennaio 2022, in occasione della Giornata della Memoria, sarà trasmesso alle ore 11:00 e alle ore 21:00, sull’emittente televisiva VCO Azzurra TV su frequenze regionali, il Docufilm: 70072: la bambina che non sapeva odiare. La vera storia di Lidia Maksymowicz (2021) del regista Elso Merlo. Il Docufilm sarà anticipato da un’intervista esclusiva rilasciata dalla signora Lidia Maksymowicz agli studenti delle scuole del VCO.

28 gennaio ore 18, conferenza online trasmessa sulla pagina FB del Centro novarese studi letterari (@novaraletteratura). Anna Cardano ed Elena Mastretta in dialogo sul tema “Nuove letture per il Giorno della Memoria a oltre vent’anni dalla legge istitutiva”.

 

31 gennaio 2022 ore 21.00 conferenza online di Elena Mastretta per il comune di Bellinzago Novarese sul tema “Le diverse voci della shoah”

 

Appuntamenti cinematografici dedicati alla Shoah curati dalla Società Filosofica Italiana sezione di Verbania e dall’Istituto Storico della Resistenza “P. Fornara” presso la Biblioteca “P.Ceretti” di Verbania. Le proiezioni saranno introdotte da Michele Rizzi, Presidente della Società Filosofica Italiana sezione di Verbania e da Federica Caniglia, Ricercatrice dell’Istituto Storico della Resistenza “P. Fornara”.

 

  • il 26 gennaio ore 19:00 – Yojo Rabbit, diretto da Taika Waititi
  • il 9 febbraio ore 19:00 – Lo Stato contro Fritz Bauer (2015), del regista Lars Kraume
  • il 23 febbraio ore 19:00 – The Eichmann Show – Il processo del secolo, del regista Paul Andrew Williams
  • il 9 marzo ore 19:00 – Le Rose di Ravensbruck (2006), della regista Ambra Laurenzi

La rassegna è organizzata dall’Istituto Storico della Resistenza “Piero Fornara” con la collaborazione della Città di Verbania, il Museo della Resistenza “Alfredo Di Dio” di Ornavasso (VB), la Biblioteca Civica “P. Ceretti” di Verbania, dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Verbania e della Società Filosofica Italiana sezione di Verbania, dall’Associazione Casa della Resistenza. Il percorso cinematografico, per i richiedenti, può valere come proposta di aggiornamento. L’istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel novarese e nel Verbano Cusio Ossola Piero Fornara è parte della Rete degli istituti associati all’Istituto Nazionale Ferruccio Parri (ex Insmli) riconosciuto agenzia di formazione accreditata presso il Miur. L’Istituto Nazionale Ferruccio Parri con la rete degli Istituti associati ha ottenuto il riconoscimento di agenzia formativa, con DM 25.05.2001, prot. n. 802 del 19.06.2001, rinnovato con decreto prot. 10962 del 08.06.2005, accreditamento portato a conformità della Direttiva 170/2016 con approvazione del 01.12.2016 della richiesta n. 872 ed è incluso nell’elenco degli Enti accreditati.

 

Il 04 febbraio 2022 alle ore 10:20, con la collaborazione dell’associazione “Progetto Memoria”, si svolgerà l’incontro-testimonianza “Noi, bambine ad Auschwitz”. Le sorelle italiane di origine ebraica, Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute all’orrore di Auschwitz-Birkenau incontreranno su piattaforma Meet, gli studenti delle classi del triennio delle scuole secondarie di II grado del Verbano Cusio Ossola e del novarese. L’incontro è aperto alle classi del triennio. È consigliabile, per una ottimale riuscita dell’iniziativa, che le classi aderenti abbiano letto il testo Noi, bambine ad Auschwitz. La nostra storia di sopravvissute alla Shoah – Mondadori editore.

Inviare all’indirizzo email: info@isrn.it entro il 02 febbraio p.v., le domande da rivolgere alle sorelle Bucci.

L’incontro sarà aperto dalla dottoressa Giuseppina Motisi, Dirigente dell’Ufficio scolastico Territoriale del Verbano Cusio Ossola e sarà introdotto da Elena Mastretta, direttore scientifico dell’ISRN “P. Fornara” e da Federica Caniglia, ricercatrice presso il medesimo Istituto.

Dialogherà con le sorelle Bucci, la professoressa Stefania Buccioli, referente per l’Associazione “Progetto Memoria” di Roma e Direttivo della SFI sez. romana.

Per prenotarsi all’incontro è necessario compilare il Modulo Google al seguente link entro il 23 gennaio 2022:

https://forms.gle/rAGzskCmcVvVxk6Y9

 

11 febbraio 2022 ore 20.45 sala mostre della biblioteca civica di Cameri in occasione della Giornata della Memoria e del Giorno del Ricordo inaugurazione della mostra Olocausto del Lago Maggiore curata da ISRN a Cameri con interventi di Elena Mastretta, direttore scientifico dell’ISRN “P. Fornara” Anna Cardano, ricercatrice presso il medesimo Istituto. Modera e conduce Federica Mingozzi, accompagnamento musicale della violinista Manuela Brignola.

 

Dal 19 febbraio al 5 marzo 2022 la mostra 17 novembre 1938: lo Stato italiano emana le Leggi Razziali”, curata da Franco Debenedetti Teglio e veicolata dall’ISRN sarà ospitata presso la sede dei Rosminiani di Domodossola, conferenza stampa di inaugurazione la mattina del 19 febbraio.

  

25 febbraio 2022 Giornata di studi sulle Leggi Razziali a Domodossola, programma in definizione.