Home / CONCORSI SCOLASTICI / 40° concorso regionale di storia contemporanea 2020-2021

 

Con comprensibile ritardo rispetto agli anni passati, il Consiglio regionale del Piemonte, tramite il Comitato Resistenza e Costituzione, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, bandisce la 40^ edizione del concorso “Progetto di storia contemporanea”, riservato agli istituti di istruzione secondaria di II grado ed agli enti di formazione professionale del Piemonte.
La finalità del concorso è proporre agli studenti e ai loro insegnanti un’occasione di studio e di ricerca sulla storia contemporanea, finalizzata all’acquisizione della conoscenza dei fenomeni storici e alla riflessione critica su di essi. I temi scelti dalla commissione, offrono ai ragazzi anche una possibilità di crescita attraverso la conoscenza del legame tra l’oggi e il nostro passato recente.

I temi proposti quest’anno sono particolarmente “accattivanti”. Al classico tema storico, che ha per traccia “La guerra fascista. A ottant’anni dall’ingresso dell’Italia nel Secondo conflitto mondiale”, si aggiungono due temi attuali che prendono spunto da fatti a noi vicinissimi ma che consentono ai ragazzi che si vorranno cimentare nella redazione degli elaborati, di spaziare in un arco temporale molto ampio e quindi “storicizzato”. “Monumenti, statue, iscrizioni: eredità scomode del passato” prende spunto dal drammatico fatto di cronaca avvenuto negli Stati Uniti, la morte per mano della polizia di George Floyd e della conseguente violenza iconoclasta che si è diffusa in molte parti del mondo. Infine, un tema che continua a segnare le vite di tutti noi Dalla “spagnola” al Covid-19, un secolo di pandemie. Scienza, società, economia e istituzioni fra progresso e disuguaglianze”. 

Come sempre, il nostro Istituto parteciperà attivamente in tutte le fasi del concorso: dalla formazione dei docenti e degli studenti attraverso una serie di lezioni di approfondimento, alla correzione dei lavori, oltre alla consueta messa a disposizione per la consultazione di libri e di documenti.

Dopo l’incontro di presentazione delle tracce svoltosi lunedì 1 febbraio 2021, alle ore 15:00, comunichiamo di seguito il calendario formativo, realizzato dagli istituti storici della Resistenza e della società contemporanea del Piemonte, incaricati dal Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana. Le attività di formazione saranno realizzate sulla piattaforma Zoom.

Traccia n. 1: La guerra fascista. A ottant’anni dall’ingresso dell’Italia nel Secondo conflitto mondiale (a cura degli istituti di Cuneo e Torino).

18 febbraio 2021, ore 15, incontro con Giovanni De Luna (Università di Torino, Istoreto). Guarda la videolezione.

25 febbraio 2021, ore 17, incontro con Eric Gobetti (Istoreto), e Paolo Fonzi (Università del Piemonte Orientale). Guarda la videolezione.

Traccia n. 2: Monumenti, statue, iscrizioni: eredità scomode del passato (a cura degli istituti di Alessandria e Asti).

4 marzo 2021, ore 17, incontro con Vittorio Tigrino (Università del Piemonte Orientale)

5 marzo 2021, ore 17, incontro con Elena Monicelli (Scuola di Pace Monte Sole). Guada la videolezione.

Traccia n. 3: Dalla “spagnola” al Covid-19, un secolo di pandemie. Scienza, società, economia e istituzioni fra progresso e disuguaglianze (a cura degli istituti di Novara e Varallo).

9 marzo 2021, ore 17, incontro con Paolo Mazzarello (Università di Pavia). Guarda la videolezione.

11 marzo 2021, ore 17, incontro con Giosiana Carrara (ISREC Savona).

Gli incontri avranno la durata di 2 ore; possono partecipare i docenti che hanno inviato la scheda di iscrizione all’indirizzo didattica@isrn.it, entro il 17 febbraio p.v.

I docenti potranno comunicare ai loro studenti interessati il link della riunione che verrà loro inviato. Si tenga comunque conto che le iniziative formative saranno registrate e messe a disposizione per la consultazione anche in tempi successivi.

Eventuali richieste di partecipazione pervenute oltre tale scadenza saranno valutate con riserva di ammissione.

L’iscrizione alle iniziative di formazione non è vincolante ai fini della partecipazione al Progetto regionale di Storia Contemporanea.

Per ulteriori informazioni contattare la Sezione Didattica dell’Istituto all’indirizzo didattica@isrn.it.