Home / EDUCAZIONE CIVICA / IL DIRITTO DI LEGGERE

 

La Biblioteca Civica Don Candido Tara di Meina ha ospitato dal 27 aprile al 9 maggio 2022 la mostra “Vietato Non Sfogliare”, esposizione di libri per l’infanzia accessibili e dedicati al tema della disabilità. Il  percorso espositivo che raccoglie oltre 100 volumi di libri per bambini con bisogni speciali: libri tattili, in lingua dei segni, con marcatori visivi, ad alta leggibilità, in simboli, senza parole, digitali e audiolibri. Per questi bambini tali testi rappresentano un vero e proprio supporto alla lettura, ma soprattutto un ponte verso storie e fiabe altrimenti inaccessibili.

I libri esposti non si rivolgono esclusivamente a bambini con esigenze speciali, ma sono adatti a tutti e per questo motivo giocano un ruolo importante nel processo di inclusione tra bambini: la possibilità di condividere con i propri pari conoscenze ed esperienze, entrando nel territorio del piacere, del gioco e della fantasia. In questo particolare momento, i Silent Book o i libri in altre lingue diventano strumenti utili nell’accoglienza dei bambini che stanno scappando dalla guerra. 

I libri accessibili sono ancora troppo poco conosciuti e diffusi: la mostra ha l’intento di fornire ai bambini con esigenze speciali uno strumento stimolante e versatile di accesso alla lettura e allo stesso tempo di sensibilizzare la collettività al bisogno di inclusione, ponendo l’accento sulla meraviglia della condivisione di storie o fiabe perché l’immaginazione non conosce barriere.

La mostra nasce dalla trentennale attività di Area onlus di Torino a sostegno di bambini e adolescenti con disabilità e nella diffusione della cultura dell’inclusione.  Il diritto alla lettura  per tutti è un suo cavallo di battaglia e la mostra Vietato Non Sfogliare ,che da ormai 10 anni circola in tutta Italia, ne è un suo frutto, così come il database specializzato ad essa collegato che recensisce e analizza l’intera produzione editoriale accessibile nazionale.

La presenza della mostra è stata l’occasione per concludere con dei laboratori in presenza e delle riflessioni il percorso di educazione alla lettura che le scuole di Meina portano avanti con la biblioteca Don Candido Tara. In particolare, le classi della secondaria di II grado, per le quali il percorso è condotto da diversi anni dalla direttrice dell’Istituto Storico Piero Fornara, hanno lavorato al tema della lettura aumentata e a quello della lettura personalizzata, creando dei percorsi di approfondimento con mappe interattive, playlist, cambio di copertina, ecc. su alcuni testi che avevano già letto in precedenza.

Per gli insegnanti è stata organizzata una serata in cui oltre a una pedagogista clinica e una psicologa dell’apprendimento sono intervenuti i rappresentanti di associazioni che si occupano dell’integrazione degli stranieri e dei diversamente abili, illustrando le loro esperienza di utilizzo dello strumento libro.