Home / ANNI '70 / Dino Sanlorenzo e la nascita del Comitato Resistenza e Costituzione

 

Due giornate di studio e approfondimento sulla figura di Dino Sanlorenzo (1930 – 2020) a 45 anni dalla nascita del “Comitato della regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e per l’affermazione dei principi della Costituzione”, da sempre conosciuto come Comitato Resistenza e Costituzione.

Dino Sanlorenzo, dirigente del PCI, nel 1976 fu il promotore, mentre rivestiva la carica di Presidente del Consiglio regionale piemontese (1975-1980) della nascita del Comitato. L’idea era quella di dotare l’istituzione di un organismo che offrisse un ancoraggio di solida riflessione sul presente (l’Italia era entrata nel cono d’ombra della Strategia della Tensione e del terrorismo neo fascista e rosso) in un connubio con il passato che riaffermasse i principi fondativi della nostra Carta costituzionale. Vide così la luce il “Comitato Resistenza e Costituzione”, che divenne operativo con un’apposita legge regionale nel 1976 intitolata “Attività della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana”.

In proposito, con un taglio prettamente rievocativo storico, l’Associazione La Porta di Vetro, con il sostegno del Consiglio regionale del Piemonte e del Comitato Resistenza e Costituzione di cui la stessa Associazione fa parte con il suo presidente Michele Ruggiero, ha organizzato un doppio momento di ricordo degli eventi che portarono alla nascita del Comitato e della figura di Dino Sanlorenzo. Il primo appuntamento avrà luogo a Torino l’8 novembre al Polo del Novecento ed è stato realizzato in collaborazione e condivisione della Fondazione Gramsci. Nel pomeriggio del 23 novembre, la memoria storica si trasferirà anche idealmente a Novara, dove Dino Sanlorenzo ha cominciato la sua attività politica. In questo caso, partner dell’iniziativa, che gode sempre del sostegno del Consiglio regionale del Piemonte e del “Comitato Resistenza e Costituzione”, è l’Istituto storico della Resistenza di Novara “Piero Fornara”.

Il programma degli interventi nelle due giornate si presenta abbastanza articolato. Per visionare il programma degli incontri clicca sul nome della città (TorinoNovara).