Home / DIDATTICA / PROGETTO PROMEMORIA_AUSCHWITZ 2016: IL VIAGGIO S’AVVICINA

 

Promemoria_Auschwitz è un progetto di educazione alla cittadinanza europea pensato per accompagnare le giovani generazioni alla scoperta e alla comprensione della complessità del mondo che ci circonda a partire dal passato e dalle sue narrazioni, affinché possano acquisire lo spirito critico necessario a un protagonismo come cittadini nel presente.

Il progetto Promemoria_Auschwitz 2015 è stato realizzato con il patrocinio del Senato della Repubblica e il sostegno di:

Regione Emilia Romagna; Province di: Bolzano, Trento, Trieste;Comuni di: Trieste, Pordenone, Lamezia Terme, Cesena, Forlì, Novara, Alba, Bra, Borgomanero, Cerano, Cervia, Cesenatico, Longiano, Montiano, Novara, Borgomanero, Cerano, Roncofreddo, San Mauro Pascoli, Bagno di Romagna, Gambettola, Bertinoro, Forlimpopoli, Gatteo, Predappio, Savigliano sul Rubicone, Mercato Saraceno, Santa Sofia.

Guardare alla storia della Seconda Guerra Mondiale, della Deportazione e della Shoah in chiave europea significa costruire la consapevolezza che i processi che ne sono alla base sono parte di un passato comune, così come lo sono le conseguenze sociali, politiche e culturali che quella storia ha prodotto. La costruzione di una società civile non può che fondarsi su questi presupposti, e i viaggi della memoria contribuiscono a educare una generazione di giovani europei che siano in grado di afferrare il senso profondo e complesso delle sfide del presente.

L’obiettivo generale di Promemoria_Auschwitz è di educare a una partecipazione che sia libera, critica e consapevole, proponendo un percorso strutturato in grado di alimentare una relazione continua tra storia, memoria e cittadinanza.

Il progetto nella sue edizione novarese è sostenuto da: Comune di Novara, Deina, Istituto Storico Piero Fornara, Provincia di Novara, Sermais

L’attività, già conosciuta come “treno della memoria”, vede la partecipazione dei ragazzi di Novara dal 2012 e da allora la formazione di coloro che decidono di aderire all’iniziativa si svolge in una serie di incontri che hanno luogo prima del viaggio e sono curati da Sermais e dall’Istituto Storico Piero Fornara. Negli anni scorsi il filo conduttore della formazione storica sono state le ricerche di Giovanni Cerutti confluite nella pubblicazione La Svastica allo Stadio. Nel 2015, grazie alla presenza a Novara di Franco Debedenedetti Teglio che ha svolto alcuni incontri di testimonianza e all’esposizione della sua mostra “17 novembre 1938: lo stato italiano emana le leggi razziali”, ci si è concentrati su questo tema. Quest’anno sarà la presenza di Rossana Ottolenghi a condurre la riflessione storica del terzo degli incontri, previsto per il 28 gennaio 2016, con l’introduzione del tema dei Giusti delle Nazioni.

I precedenti incontri si sono svolti a Orta il 12 dicembre 2015, per conoscere la storia dell’Olocausto del Lago Maggiore, essendo convinzione degli organizzatori che la conoscenza della storia locale è un prerequisito fondamentale per affrontare il viaggio. Negli anni precedenti analoghi incontri erano stati svolti a Baveno e Meina, sempre con grande disponibilità delle amministrazioni locali. Il secondo incontro si è tenuto al Salone Casorati della Provincia di Novara il 9 gennaio 2016 per le attività che servono alla formazione del gruppo. I ragazzi continuano infatti a lavorare anche dopo il viaggio, per preparare una restituzione pubblica dell’esperienza vissuta da presentare alla città. Le adesioni quest’anno, anche grazie al fatto che i comuni che, come Novara, hanno accettato l’invito del Presidente della Provincia a sostenere il cofinanziamento di alcune quote ( per ora Cerano, Romentino e Granozzo) sono aumentati, sono state molto numerose ed è stato necessario procedere alla stesura di una “graduatoria” in quanto i posti disponibili sono meno numerosi delle richieste arrivate: ciò nonostante, il gruppo sarà comunque più consistente rispetto alle passate edizioni, che hanno visto partire in tutto un centinaio di ragazzi e una decina di adulti.

ATTIVITÀ PREVISTE DAL PROGETTO

  • la partecipazione a 4 incontri di formazione che si terranno nel mese di dicembre 2015 e gennaio 2016;
  • il viaggio di giorni 7 a Cracovia nel mese di febbraio 2016, dal 12 al 19, comprendente fornitura di materiale didattico, assicurazione responsabilità civile e accompagnamento dei partecipanti realizzato dagli animatori dell’associazione Sermais. Il programma è il seguente:

Giorno 1:

– Mattina: Incontro collettivo pre-partenza

– Pomeriggio: Partenza

– Sera: Viaggio

Giorno 2:

– Mattina: Arrivo a Cracovia, check-in in Ostello e pranzo libero

– Pomeriggio: Cambio valuta e attività organizzata di scoperta del centro della Città

– Sera: Cena e serata libera

Giorno 3:

– Mattina: Visita guidata al Museo Fabbrica di Oscar Schindler e pranzo libero

– Pomeriggio: Visita guidata del ghetto ebraico e del quartiere Ebraico di Cracovia

– Sera: Cena e pièce teatrale

Giorno 4:

– Mattina: Visita guidata del campo di Auschwitz (pranzo al sacco)

– Pomeriggio: Visita guidata del campo di Birkenau

– Sera: Cena e serata libera

Giorno 5:

– Mattina: Laboratorio didattico di restituzione / rielaborazione e pranzo libero

– Pomeriggio: Meeting collettivo

– Sera: Cena e serata conclusiva

Giorno 6:

– Mattina: Check-out in Ostello e mattinata libera

– Pomeriggio: Partenza da Cracovia

– Sera: Viaggio

Giorno 7:

– Mattina: Viaggio

– Pomeriggio: Arrivo

 

alcune foto relative all’ultimo incontro effettuato

 

incontro 9 gennaio

incontro 9 gennaio1

incontro 9 gennaio2

 

 

 

 

 

Share This