Home / L’Olocausto del Lago Maggiore – progetti e celebrazioni

 

Lo studio dell’“Olocausto del lago Maggiore” è da tempo uno dei temi di ricerca dell’Istituto, che ha trovato momenti pubblici in occasione dell’apparizione di articoli sulla rivista “I sentieri della Ricerca” (Giovanni Galli, 400 nomi. L’archivio sulla deportazione novarese: un progetto in corso, n. 6), oltre che di alcuni volumi, anche non interamente dedicati al tema quali, tra gli altri, La strage dimenticata. Meina settembre 1943: il primo eccidio nazista di ebrei in Italia, Interlinea, Novara 2003 e Un libro per Lica. Lica Covo Steiner (1914-2008), a cura di Luisa Steiner e Mauro Begozzi, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel novarese e nel Verbano-Cusio-Ossola “P. Fornara”, Novara 2011, nel quale viene ricostruito l’episodio della strage di Mergozzo.
La pubblicazione del volume di Aldo Toscano Io mi sono salvato nel 2013 ha rinnovato l’interesse e la ricerca su questo particolare episodio avviando ricerche sulla storia della strage nella sua complessità. Dai lavori avviati con le celebrazioni del Settantesimo anniversario dell’Olocausto del Lago Maggiore sono emerse volontà di approfondimento da parte delle amministrazioni coinvolte, in parte già attuate con la posa di monumenti e con la stesura di progetti per la creazione di luoghi di memoria. Inoltre, sono state condotte numerose visite sui luoghi della strage all’interno dei corsi di formazione dei partecipanti ai viaggi della memoria. Attualmente sono in corso di elaborazione due tesi di laurea sul tema, per la stesura delle quali l’Istituto sta fornendo la consulenza scientifica, mentre sono cinque i ricercatori che a diverso titolo – storico, artistico, musicale, didattico, teatrale – svolgono le loro ricerche in stretto contatto con la direzione scientifica dell’Istituto. L’attenzione delle amministrazioni locali e delle comunità ebraiche, oltre che delle associazioni, che nel 2013 furono coinvolte nelle attività celebrative del Settantesimo non è venuta meno e si sono quindi avviate iniziative di cui si fornisce notizia in questa pagina

 

Celebrazioni 2016

Nel 2016 le celebrazioni si sono svolte a Meina il 23 settembre e a Intra, il 7 e l’8 ottobre, con una grande partecipazione da parte delle scuole.

Celebrazioni 2015

Nel corso del 2015 è stata realizzata a cura della sezione didattica dell’Istituto la traduzione in inglese del diario di Becky Behar, finalizzata alla maggiore diffusione di questa storia a livello internazionale. La pubblicazione on line del testo è avvenuta il 27 gennaio 2016 e il giorno 28 gennaio 2016, in occasione delle celebrazioni ufficiali della Giornata della Memoria a Novara Rossana Ottolenghi ha messo a confronto le differenti storie di salvezza dei genitori, contenute nel suo “zainetto della memoria”. Nell’occasione sono stati letti alcuni brani del diario inedito di Pierpaolo Ottolenghi.

La sezione didattica, in collaborazione con ricercatori universitari, ha realizzato i pannelli in tre lingue posti in corrispondenza delle 16 pietre di inciampo posate a Meina dall’artista Gunter Demnig tra gennaio ed agosto 2015.
Per il triennio successivo si prevede la traduzione in almeno due lingue comunitarie di tutto quanto prodotto e la realizzazione di supporti multimediali in più lingue per la diffusione della conoscenza dell’episodio e delle valorizzazioni monumentali, toponomastiche e scientifiche realizzate nella fase precedente, oltre che la traduzione dal tedesco in italiano dei principali studi individuati come validi.

 

 

 

Share This