Home / Il lievito della democrazia

 

Ultime iniziative organizzate a Casa4O

Progetto “Il lievito della democrazia”

 

Il lievito della democrazia è il progetto studiato dall’Istituto storico Piero Fornara per la valorizzazione della storia della “Repubblica dell’Ossola”. Insieme all’amministrazione domese nel 2014 si è avviato un filone di ricerca che ha avuto come primo momento istituzionale l’inaugurazione, in occasione del Settantesimo Anniversario della “Repubblica dell’Ossola” di una sede di zona dell’Istituto, collocata nei locali di Casa4O, individuata come centro di ricerca permanente, archivio e sede di zona dell’Istituto per la realizzazione di una serie di progetti di utilizzo degli spazi e di azioni per la diffusione dei concetti chiave della cittadinanza, nel rispetto e con amplificazione dei valori trasmessi dall’esperienza storica della Giunta Provvisoria di Governo tenendo conto delle particolarità geografiche di Domodossola come terra di confine.

Sono stati individuati come obiettivi del progetto la promozione nei turisti, nei cittadini residenti, nella popolazione giovanile de:

la conoscenza della Repubblica del’Ossola

la conoscenza del fenomeno della Resistenza

la conoscenza dei protagonisti della Repubblica dell’Ossola

il rispetto della persona e della dignità umana

la valorizzazione del lavoro e dell’impegno personale come forma di realizzazione personale e promozione sociale

la conoscenza della realtà socio-economica del luogo di residenza

la creazione una serie di relazioni nazionali e internazionali che aumentino i flussi turistici

 

Fasi del progetto:

programma di attività preliminare individuato per raggiungimento degli scopi formativi individuati

stesura della bibliografia, sitografia, videografia e materiale grigio (tesi di laurea, tesine d’esame, diari personali, testimonianze orali)  esistente sul tema Repubblica dell’Ossola

stesura della bibliografia, sitografia, videografia e materiale grigio (tesi di laurea, tesine d’esame, diari personali, testimonianze orali)  esistente sulle singole personalità partecipanti all’esperienza della Repubblica dell’Ossola

individuazione di brani letterari e di sequenze cinematografiche significative sul tema

introduzione alle caratteristiche e alla storia della Resistenza e del territorio del VCO

analisi delle fasi di vita della Repubblica del’Ossola

studio delle personalità dei protagonisti nell’ambito dell’esperienza dei 40 giorni

studio delle personalità dei protagonisti nell’ambito delle esperienze personali condotte successivamente all’esperienza della Repubblica

analisi del rapporto fra i due momenti sopra indicati

ricerca storica e statistica delle attività intraprese dai protagonisti nell’immediato dopoguerra nel mondo politico e civile con ricerche svolte presso l’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola “P. Fornara” di Novara

 

azioni preliminari individuate per lo svolgimento effettivo delle attività e per la messa in funzione del laboratorio Casa4O

messa a norma dei locali

duplicazione dei materiali trovati o già in possesso dell’ISRN per allestimento di una sala di conservazione/consultazione documentaria

studio e scelta del nome e del logo

Apertura del “laboratorio di studio, ricerca e idee ispirate alla Repubblica dell’Ossola Casa4O”, da qui in poi “Casa4O” in occasione delle celebrazioni del Settantesimo Anniversario della Repubblica dell’Ossola nell’ottobre 2014

indicazione degli acquisti di libri, film, ecc. per completare il patrimonio della sala di conservazione/consultazione documentaria

 

Prosecuzione dell’attività

Stesura di una convenzione tra il Comune di Domodossola e l’ISRN, pluriennale, per garantire la presenza  il supporto scientifico dell’Istituto attraverso l’apertura di una sede di zona nei locali di Casa4O

creazione di un calendario di iniziative rivolte al pubblico e alle scuole, da concordare periodicamente tra le parti

formazione e accompagnamento delle persone che verranno individuate dall’amministrazione comunale come idonee a essere impiegate nel progetto

Lancio periodico di call for paper per attivazione di bandi (premi a tesi di laurea, pubblicazioni, inviti ad artisti, corsi di formazione, ecc.) rivolti soprattutto a giovani ricercatori e laureati italiani e stranieri che si siano occupati o intendano approfondire i temi di cittadinanza

Alla data del 7 maggio 2015 è stata effettuata una prima ricognizionedalla quale risultava che erano già state svolte numerose delle attività sopra indicate e si è attuata una programmazione di eventi che ha coinvolto Casa4O e le persone in essa impiegate nello svolgimento di attività didattiche e di divulgazione legate alla diffusione dei concetti chiave di cittadinanza e alle celebrazioni di diversi momenti del calendario civile, come indicato nelle rispettive sezioni. Ricordiamo tra le iniziative più significative la realizzazione del primo archivio di documenti relativi alla Giunta Provvisoria di Governo depositato presso l’archivio storico de Comune, la presentazione di numerosi testi sui temi oggetto di studio; l’esposizione della mostra sulle leggi razziali di Franco Debenedetti Teglio e quella sul patrimonio archivistico promossa da Comune e stituto; l’organizzazione dei Cineforum; la realizzazione di un contest di fumetti da cui è stata realizzata una mostra a cura di una fumettista locale attualmente allestita; la realizzazione, liberamente tratta dal testo di Nunzia Augeri “L’estate della libertà. Repubbliche partigiane e zone libere”, attualmente allestita; la realizzazione della mostra documentaria con copia dei materiali originali, attualmente allestita; la realizzazione dei loghi e del sito internet; il coinvolgimento di numerose scuole locali; gli approfondimenti sulle figure di Ettore Tibaldi e Gisella Floreanini. Il programma estivo 2015 è iniziato con l’esposizione volta a valorizzare, come previsto dalla convenzione, i lavori del Concorso regionale di Storia. Si sono già presi accordi con la Fondazione Aniasi di Milano per ospitare la mostra già presentata alla Triennale di Milano nel novembre 2014. Tutte le attività descritte e le altre svolte si sono realizzate in collaborazione tra comune e Istituto, come previsto dalla convenzione.

Il programma estivo 2016 è allo studio

 

 

Share This