Home / Giovedì letterari- Luigi Ballerini

 

“La sconfitta della legge, la vittoria dell’umanità”. In Biblioteca Civica Carlo Negroni il febbraio dei “Giovedì letterari in Biblioteca” si conclude con la presentazione di “Hanna non chiude mai gli occhi”, scritto da Luigi Ballerini e pubblicato da Edizioni San Paolo, a colloquio con Elena Mastretta. L’ultimo giovedì del mese è, come da tradizione, curato dall’istituto Storico della Resistenza di Novara, che a questo testo ha dedicato un lavoro didattico avviato a settembre 2016 e i cui risultati sono in parte visionabili qui.

Riportiamo di seguito la scheda del libro realizzata dai dai volontari del Centro Novarese di Studi Letterari

Salonicco 1943. Le SS sono giunte nella città occupata dall’esercito tedesco con lo scopo di annientare la grande e ricca comunità ebraica che vi abita da secoli, deportando tutti i suoi membri e impadronendosi dei loro beni. Mentre le partenze dei treni verso i campi di concentramento della Polonia si susseguono senza interruzione, nella città devastata dalla follia nazista due storie, destinate a incrociarsi, scorrono parallele: la storia di Hanna e Yosef, due quindicenni ebrei rinchiusi nel ghetto di Kalamaria, testimoni del crescere delle violenze e alla ricerca di una possibile via di salvezza, e la storia del console italiano Guelfo Zamboni e del capitano Lucillo Merci, suo assistente, che in una frenetica corsa contro il tempo si adoperano per salvare quante più vite possibili. Se per Hanna l’incontro con Yosef sarà la scoperta di un amore sorprendente che neppure le circostanze più cupe potranno cancellare, per il console Zamboni e il capitano Merci quei drammatici mesi saranno invece l’occasione per riaffermare il primato della coscienza sul rispetto delle leggi: «Avremmo potuto non farlo? Avremmo davvero potuto non aiutare quelle persone?».
Luigi Ballerini è nato a Sarzana, vicino a La Spezia, e vive a Milano in compagnia della moglie Daniela e dei quattro figli Anna, Francesco, Michele e Chiara. Medico e psicoanalista, da anni si dedica alla narrativa per i ragazzi. Si ritiene fortunato per l’opportunità che ha di incontrare molti giovani, sia nel suo studio professionale per le consulenze che gli richiedono, sia presso scuole e centri culturali in occasione di incontri con l’autore e corsi di scrittura. I suoi romanzi hanno ottenuto importanti riconoscimenti in Italia e all’estero. Con le Edizioni San Paolo ha pubblicato “La signorina Euforbia maestra pasticciera”, che ha vinto il Premio Andersen 2014 per il miglior libro 9-11 anni.
I “Giovedì letterari in biblioteca” sono promossi dai volontari del Centro Novarese di Studi Letterari. Contatti: Info 9321 1992282 segreteria@letteratura.it

 
 

Share This